Dettaglio Prestazione

Dettaglio prestazione

Psicologia - Psicoterapia - Mediazione familiare

 

Le consulenze sono rivolte alla promozione del benessere dei bisogni dell’individuo e della famiglia.

Le tematiche di intervento possono essere:

Sostegno alla genitorialità (la relazione madre-bambino, il ruolo del padre,  i compiti evolutivi della famiglia, il ruolo delle famiglie d’origine) attraverso gli obiettivi di incrementare le conoscenze circa gli aspetti psicologici della gravidanza e del parto, aiutare ad elaborare gli aspetti emotivi legati alla gravidanza ed al parto, esplicitando paure e fantasie, aumentare la fiducia nelle proprie competenze di futuri genitori, individuare ed analizzare i bisogni della famiglia, sostenere le competenze genitoriali nella crescita dei figli.

Adolescenza : il sostegno psicologico può essere richiesto direttamente dai ragazzi o dai genitori e avrà come obiettivi: consulenze, sostegno psicologico, colloqui di orientamento relativi a sessualità, sviluppo, disagio personale, conflitti familiari, difficoltà nel rapporto con gli altri e nelle relazioni amorose, prevenire le forme di disagio adolescenziale e i comportamenti a rischio (l’uso e abuso di alcool, sostanze, nuove dipendenze, malattie a trasmissione sessuale, disturbi del comportamento alimentare oltre che conoscere e comprendere gli aspetti psicologici e sociali legati all’uso compulsivo delle tecnologie.

Sostegno  rivolto  alla  donna : il ciclo di vita della donna è costellato da eventi fisiologici come il menarca, la mestruazione mensile, la gravidanza, il parto e il post parto, la menopausa che hanno anche una portata emotiva rilevante.   

La nascita di un figlio e la depressione post partum: in questo momento molto delicato le madri hanno bisogno di sentirsi sicure per potersi aprire e comunicare le proprie emozioni e i propri pensieri negativi ed è fondamentale non far mancare loro il giusto sostegno in famiglia e nel contesto più allargato. L’aiuto psicologico permette alla donna di trovare uno spazio per sé, dove è lei il centro dell’attenzione, dove può parlare liberamente delle sue paure e dei suoi pensieri.

La menopausa: rappresenta un momento di bilancio, una tappa dell’identità femminile in cui la donna si rimette in discussione a partire dalle sue esperienze passate, felici o fallimentari, dalle sue prospettive e speranze che potrebbero esservi nel futuro.La consulenza psicologica diventa un utile strumento per tutte le donne che necessitano di  raggiungere un nuovo adattamento per vivere serenamente questa fase del ciclo di vita. 

Supporto psicologico per donne con problematiche ostetriche ginecologiche: interventi chirurgici, patologie dell’apparato riproduttivo, infertilità, aborti, gravidanze, parti e post parto difficili, possono compromettere la qualità della vita della donna e talvolta della famiglia. In quest’ottica l’intervento psicologico può aiutare la paziente ad affrontare meglio le difficoltà emotive che possono insorgere in queste situazioni, permettendole di riacquistare un nuovo equilibrio psicofisico.

Sostegno nell’infertilità: fino a poco tempo fa l’infertilità veniva considerata un problema fisico, ma oggi è noto che le componenti psicologiche giocano un ruolo importante non solo come elemento causale, ma anche come conseguenza dell’iter diagnostico e terapeutico. Diversi studi hanno evidenziato che la maggior parte degli individui infertili mostrano alti livelli di ansia, sintomi depressivi, bassa soddisfazione nella vita, senso di colpa, inadeguatezza, problemi relazionali sia all’interno della coppia che fuori, problemi sessuali. L’infertilità dunque, sia durante la diagnosi che durante il trattamento può danneggiare la qualità di vita.                                                                                                                                                                                                   

Elaborazione del lutto: la reazione al lutto è molto personale è può essere influenzata da diversi fattori quali le circostanze che hanno portato al decesso, la prevedibilità o meno con cui esso è avvenuto, le caratteristiche personali di chi subisce il lutto, come l’età, il ruolo ricoperto all’interno della famiglia, il grado di parentela, la qualità della relazione, le caratteristiche psicologiche personali, le risorse presenti all'interno del contesto in cui si vive. Queste numerose variabili possono influenzare la modalità attraverso cui viene elaborata questa esperienza, che nella maggior parte dei casi viene superata positivamente, ma in casi più difficili può assumere dei risvolti patologici.

Terapia familiare: finalizzato a risolvere conflitti relazionali e generazionali che spesso intercorrono fra genitori e figli, fra fratelli, con le rispettive famiglie d'origine, ecc anche attraverso un percorso di Mediazione familiare rivolto a coppie separate con figli, per sostenere la funzione genitoriale, favorire un accordo sull'educazione dei minori, allo scopo di tutelare i diritti ed il benessere psicologico dei bambini.

Terapia di coppia: rivolto a coniugi che stanno attraversando una crisi matrimoniale.

Altre aree di intervento: difficoltà nelle relazioni sentimentali, difficoltà nelle relazioni interpersonali, difficoltà con la famiglia di origine, problemi di autostima, solitudine, ansia, stati depressivi, ipocondria, disagio psicologico associato ad ogni esperienza di malattia organica, sostegno psicologico a familiari di persone con malattia fisica o psichica, percorsi di sostegno e consulenza nell’elaborazione del lutto e della perdita.

 

Prestazione eseguita da:

Laboratorio Athena Laboratorio Athena