Prestazioni erogabili

Gruppo prestazioni

Diagnostica e trattamento della sterilità di coppia

Durante il ciclo ovarico, l’azione delle gonadotropine (ormoni prodotti dall'ipofisi), permette agli ovociti di maturare all’interno dei follicoli. Durante il periodo fertile femminile, ogni mese, solo un follicolo completa il suo sviluppo e la sua maturazione liberando, durante l'ovulazione e per effetto della rottura del follicolo stesso, l'ovocita. Quest'ultimo entrerà all’interno della tuba dove potrà essere fecondato dallo spermatozoo. Se non avviene la fecondazione, dopo circa 15 giorni compare la mestruazione e inizia un nuovo ciclo ovarico.

Per Procreazione Medicalmente Assistita  (PMA) si intende l’insieme di tutti quei trattamenti per la fertilità nei quali i gameti, sia femminili (ovociti) che maschili (spermatozoi), vengono trattati al fine di determinare il processo riproduttivo. Queste tecniche sono utilizzate per aiutare il concepimento in tutte le coppie, laddove questo non possa riuscire spontaneamente.

 

 

 

 

Prestazioni:

    Crescita follicolare multipla con induzione farmacologica dell’ovulazione

    L’induzione multipla dell’ovulazione

    La partner femminile viene sottoposta ad una terapia ormonale (a base di gonadotropine analoghe a quelle prodotte dall’ipofisi) con la finalità di stimolare l’ovaio a produrre un numero di follicoli maggiore rispetto al singolo follicolo che si produce naturalmente in ogni ciclo. La risposta ovarica alla terapia viene monitorata periodicamente attraverso un'ecografia transvaginale con valutazione di:

    numero e dimensioni dei follicoli prodotti

    spessore dell’endometrio

    concentrazione ematica dell’ormone 17β-estradiolo prodotto dai singoli follicoli.

    Quando i follicoli sono cresciuti e pronti per liberare l’ovocita, la terapia prevede la somministrazione di farmaco (gonadotropina corionica umana  - hCG) che completa la maturazione dell’ovocita e ne garantisce il rilascio 36-40 ore dopo la somministrazione.

    In questo spazio di tempo si possono programmare rapporti mirati o, se la coppia si sta sottoponendo a trattamenti di Procreazione Medicalmente Assistita, si possono programmare l’inseminazione intrauterina (I.U.I) o il prelievo ovocitario a cui segue la fecondazione in vitro.

    Il numero di follicoli che si sviluppa mediante l’induzione farmacologica varia a seconda della dose di farmaco somministrato e della risposta soggettiva di ogni donna ai trattamenti. Pertanto, i protocolli terapeutici saranno differenziati, oltre che in relazione alla metodica scelta, anche in base all’età della paziente ed alla risposta in eventuali cicli precedenti.

    Medici che eseguono la prestazione:

    Scratch endometriale con Pipelle

    L’impianto degli embrioni dalla mucosa che riveste l'utero (endometrio) è legato principalmente a due fattori: la qualità degli embrioni e la recettività dell’endometrio.

    Gli studi in materia evidenziano che un piccolo “graffio” o “scratch” all’endometrio può aumentare la probabilità di impianto degli embrioni trasferiti.

    Tale metodica poco invasiva, non dolorosa e che non richiede alcuna sedazione può essere eseguita, attraverso l'uso di un cateterino in plastica (Pipelle), nel ciclo mestruale che precede quello di Procreazione Medicalmente Assistita. 

     

    Medici che eseguono la prestazione:

Laboratorio Athena Laboratorio Athena